Rilassare i neonati con la musica di Mozart


La musica classica è un toccasana per i neonati. Il primo a dirlo è stato uno studio della Scuola di medicina dell'Università di Tel Aviv, di circa un paio di anni fa, che ha verificato come i piccoli, nati prematuri, acquistino peso più velocemente sulle note di Mozart. La cosa buffa è che non succede con Bach o con Beethoven. Per la serie, anche i piccoletti hanno i loro gusti musicali e sono bel definiti fin da subito.

Come mai? Secondo gli esperti l'aumento di peso è una conseguenza dell'azione rilassante della musica. In questo senso, i componimenti di Mozart sono in grado di far riposare i bimbi, che a loro volta rallentano il metabolismo e riducono il dispendio energetico. L'aumento del peso, con i bimbi nati pretermine, è essenziale per ridurre i tempi di permanenza in incubatrice e in ospedale.

Ovviamente non serve solo ai prematuri. Pensate al vostro piccolo che fatica a mangiare e a dormire, una musichetta potrebbe cullarlo e rilassarlo. È un’ottima terapia, battezzata effetto Mozart, e soprattutto non ha effetti collaterali. Qualcuno sostiene che sia in grado anche di aumentare l’intelligenza: non dovete crederci. Bastasse un po’ di musica per stimolare il QI…

Allora come comportarsi? Provateci. Con internet, trovare della musica è facilissimo. L’ideale sarebbe fare in modo che il bimbo sia coccolato da Mozart circa 30 minuti al giorno. Provate selezionando un video da youtube, è gratis ed è il metodo più rapido. Potete accendere la musica quando è ora della nanna o prima di una poppata, per rilassarlo un pochino, o nella fase acuta delle colichette.

Foto | getty Images

  • shares
  • Mail