Un libro sullo svezzamento sotto l'albero di Natale

libro Abbiamo già parlato di quanto possa essere difficile affrontare lo svezzamento. E' una fase delicata che segna un primo, graduale distacco del bimbo dal seno materno. Può essere un cambiamento che avviene serenamente perchè il bimbo mostra di apprezzare i cibi solidi oppure può essere più problematico.

Ciò che è certo è che noi mamme al primo figlio siamo sempre un po' smarrite e in cerca di notizie che ci accompagnino e guidino in questa nuova avventura. E allora perchè non farsi regalare il nuovo libro "Io mi svezzo da solo, dialoghi sullo svezzamento"(Bonomi Editore, 2008 pp 160, euro 14,90)? E' stato scritto da Lucio Piermarini, un pediatra che si occupa anche di formazione delle future mamme nell'ambito dei corsi di preparazione alla nascita presso il Consultorio "Città Giardino" di Terni.

Il profilo dell'autore ci fa subito capire che si tratta di un libro scritto in modo speciale: è un testo di pediatria e/o di scienza dell´alimentazione, scritto sia per altri pediatri, sia per i genitori, con un linguaggio a metà strada tra la freddezza e spesso l'incomprensibilità del medichese e l'approssimatezza della divulgazione al grande pubblico.

Del resto, il messaggio che giunge più immediato a noi mamme è antico e insieme nuovo: lasciate fare, le cose si aggiustano da sole. Un monito a non insistere lì dove troviamo un rifiuto del bimbo per una pietanza e neppure ad arrenderci convincendoci che non la mangerà mai.

L'autore sembra volerci suggerire che, così come nell´allattamento al seno, è il bambino che guida i genitori e ciò significa: niente più conflitti durante i pasti, risparmio di tempo e denaro,
scomparsa dei disturbi alimentari.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail