Nina Rappaport-Rowan, una produttrice di successo di film d’animazione, è l’ideatrice di questi giocattoli pensati come strumenti educativi per genitori ed educatori. Kimochi, il loro nome, viene dal giapponese e significa proprio sentimento.

Lo scopo è quello di insegnare ai bambini a stabilire un dialogo emozionale con le altre persone, a riconoscere le espressioni facciali e i sentimenti associati. Sono tutti coloratissimi, buffi e divertenti. In tutto sono venticinque e si possono acquistare sul sito.

Via | Babyology

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Educazione Leggi tutto