Con molto ritardo, mi sono messa comoda per guardare Twilight, visto che spopola e visto che devo anche leggere il romanzo omonimo per motivi di lavoro. Non vi farò una recensione del film perciò non dividetevi in squadre pro-Meyer e anti-Meyer. Recensirò invece i miei sentimenti mentre lo guardavo.

La maternità trasforma le donne in modo insidioso o perlomeno ha sicuramente trasformato la sottoscritta. Solo per un attimo, ricordi della voglia di un amore bello e impossibile hanno attanagliato il mio cuore. Per tutto il film, giuro, nella mia testa ronzava una sola frase: un uomo di cento anni non può uscire con una ragazzina. Non è normale che la trovi anche minimamente attraente.

Già. Non c’è più un’adolescente dentro di me, ma la mamma di un adolescente e il fatto che Edward sia un vampiro mi ha sconcertata molto meno della differenza di età tra i protagonisti. Perché puoi anche avere il fisico di Pattinson (che è un bel vedere, diciamolo pure), ma se hai vissuto cento anni, il tuo cuore è antico. Non mi sono ancora informata sull’eventuale immortalità dei lupi. Se non altro, con loro non dovrei preoccuparmi: la loro cena non potrebbe mai essere mia figlia.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cinema e Video Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Virus Gentilus per sconfiggere il Coronavirus