Alda Merini e le madri

Ombra di donna con bambinoHo trovato, nella raccolta Superba è la notte, edita da Einaudi questa difficile poesia di Alda Merini sulle donne madri e sulle mogli. Difficile non da leggere o da comprendere, ma da digerire. Sono sicura, almeno riguardo ai primi versi, che sappiamo di cosa sta parlando. Attendo i vostri commenti:

Non mettetemi accanto alle donne
che amano il loro pianto
più ancora dei loro figli
e che dei tradimenti maritali
hanno fatto un vessillo di guerra,
alle donne che incendiano le pareti
degli altri
con i loro lunghi lamenti di affitto
tradendo tempi e sostanze.
Non mettetemi accanto a queste civette dolci
che usano le loro penne
per trascrivere annali di guerra
e che proteggono i forti
solo perchè fan loro donazioni.
L'amore è uno spirito svelto
che se ne va via, tradisce
purtroppo i traditori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: