La ricerca è tutta italiana, alcuni scienziati dell’Università di Firenze hanno confrontato la dieta seguita dai bambini di un villaggio africano, prima allattati al seno per 2 anni e poi principalmente vegetariana, con le tipiche diete seguite dai bambini occidentali che vengono allattati al seno per meno della metà del tempo, lo studio riguardava la flora intestinale conseguente.

Le analisi hanno dimostrato che i bambini occidentali, in questo caso la ricerca è stata effettuata su bambini italiani, è carente di Bacteroidetes, batteri capaci controllare l’obesità. Non solo, sono carenti anche le diverse specie presenti, questo risultato potrebbe dare alcune risposte ai disturbi intestinali sempre più frequenti nella nostra società.

«La scoperta principale è che con la diversa dieta cambia anche la flora batterica – spiega Paolo Lionetti dell’ospedale Meyer di Firenze, che ha coordinato lo studio – quella dei bimbi africani è sostanzialmente vegetariana e ricca di fibre, e di conseguenza i batteri sono simili a quelli che aveva l’uomo 10mila anni fa. Questo potrebbe spiegare perchè da noi ci sono malattie come l’obesità o le allergie che in Africa non troviamo»

I bambini italiani, come da previsioni, mangiano molti più zuccheri, grassi e carne, al confronto sono 1512 calorie italiane contro 996 calorie africane al giorno per bambini tra i 2 e i 6 anni. In sintesi per combattere le tante allergie moderne basterebbe una dieta ricca di fibre, amido e vegetali.

Via | Businessweek
Foto | Albanesi

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Pensiamoci Prima-consigli utili per chi desidera avere un bambino

Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto