Canto di Natale di Dickens e Topolino

Immagine del cartone animatoDa bambina aspettavo con ansia i programmi tv del periodo natalizio. Allora non c'erano dvd o videocassette (sembra passato un secolo) e i film più belli, fantasiosi, i cartoni animati abbondavano solo in quei quindici giorni. Uno dei film che aspettavo, qualsiasi versione mi stava bene, è Canto di Natale, tratto dal racconto di Dickens.

Per dirla in breve, ad un cattivo e avaro Scrooge appaiono i fantasmi del Natale passato, del Natale presente e del Natale futuro. Commosso dai ricordi della sua infanzia, terrorizzato da un futuro di solitudine, Scrooge apre gli occhi sulla propria cattiveria e fa ammenda, aiutando il suo prossimo.

Negli ultimi anni sono comparse diverse interpretazioni di questa storia, commedie americane, per lo più, cui non riesco ad affezionarmi. Non riusciva a piacermi neanche la versione in cartoni animati della Disney, solo che quest'anno la vedo con gli occhi della mia piccola peste e mi sembra diversa. Ovviamente Scrooge è interpretato da zio Paperone, suo nipote invece da Topolino. In attesa di vederlo nuovamente in televisione, date un'occhiata in rete.

  • shares
  • Mail