Le boccacce servono e fanno bene ai bambini, quindi se fino ad oggi avete imperterriti cercato di evitare che la vostra piccola peste si prodigasse in facce buffe, magari verso chi più gli sta antipatico, è giunta l’ora di fermarvi.

Gli esperti infatti comunicano che le smorfie dei bambini sono un modo per comunicare e dare spazio alla fantasia, in sintesi le boccacce fanno parte del linguaggio infantile e i genitori vengono invitati a non correggerle ma a comprenderle.

Sorrisi, linguacce, bronci, pernacchie, servono per esprimere emozioni. Lascerete libero sfogo alla fantasia o come me per sopravvivenza porrete comunque un limite?

Via | Ansa

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Tingersi i capelli in gravidanza: esistono dei rischi?

Altro su Educazione Leggi tutto