Il dramma dei primi no

diredi no

Quanto è difficile e faticoso crescere, imparare a tenere su la testa, a stare seduti, a girarsi, e quando finalmente sembra che la coordinazione dei movimenti non abbia più alcun segreto e il mondo intero sta aspettando le sue piccole manine alla scoperta ecco i primi “no” di mamma e papà, un dramma.

Dev'essere davvero difficile capire perchè i genitori dicono no e vietano azioni o oggetti che sembrano i più belli e interessanti al mondo, i pianti che ne seguono, anche se solitamente brevi e istantanei, fanno parte del momento di crescita e forse del primo vero ingresso in società.

No, non farlo, non toccare, non correre, non sederti, alcuni amano dare sempre delle spiegazioni ai divieti, non toccare perchè ti puoi far male, per farlo ci vogliono anche una certa dose di energia quotidiana, altri ritengono indispensabile l'apprendimento veloce e senza troppe storie. Voi come avete affrontato i primi no? I vostri figli vi hanno sfinito o ascoltato diligentemente?

Foto | Membri.miglioriamo

  • shares
  • Mail