La scuola materna e il dolore del distacco: a quando un libro per genitori?

Faccia triste disegnata da un bambino
Il distacco dai genitori è per molti bambini un vero problema. Con un po' di pazienza, ottimismo e collaborazione fra mamme e maestre si risolve nel giro di qualche giorno. Anche la lettura di un libro può aiutare i nostri piccoli a vivere la scuola materna e il nido come un momento di gioco e non di lontananza dalla mamma.

Poi ci sono bambini come la mia: che da tre anni piange quasi tutte le mattine. A volte dipende dal distacco, a volte da maestre non troppo comprensive. Quale che sia il problema, però, sento molto la mancanza di un libro che consoli anche me. Sono circondata da mamme i cui figli vanno a scuola come se andassero al parco giochi.

Io, invece, dopo tre anni di pianti, incubi, mattinate passate a sorridere e a spiegare alla piccola che la scuola è bella, sto seriamente cominciando a pensare che questa è una bugia che ci siamo inventati noi genitori per sentirci meno in colpa. In fondo anche i bambini hanno i loro gusti: fino a che punto è giusto forzarli in questo genere di scelte? Aspetto i vostri saggi consigli.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: