Ora della nanna, bambini che svengono dal sonno

dormire

Quando non ne vogliono sapere di dormire possiamo inventarci ogni danza o esorcismo senza ottenere alcun risultato tale è il nervosismo che si genera dal non voler dormire che difficilmente il sonno conquisterà la loro mente, poi svengono.

Il pomeriggio nel caso saltino il sonnellino, per capricci o desiderio di giocare, è probabile che si addormentino comunque prima di cena, svenuti sul tappeto dei giochi, certo va bene quando sono molto piccoli ma non è una sana abitudine soprattutto quando iniziano ad andare a scuola.

Lo stesso vale per la nanna serale, durante alcuni periodi è possibile riscontrare non poche difficoltà perchè il mondo è talmente bello che non è possibile perdere tempo dormendo, e le battaglie sono lunghe e faticose, se le perdiamo la mattina successiva rischiamo di ritrovarci degli zombi, o di dare cattive abitudini ai pargoli, addormentarsi tardi e svegliarsi alle dieci non è un ritmo da bambino ma casomai da adolescente.

Come fare? Creare un ritmo abitudinario è un suggerimento che le mamme spesso si scambiano, ogni giorno alla stessa ora bagnetto e nanna, io sono anche dell'idea che è bene sfinirli per benino, giocare, passeggiare, ridere, rendere le loro giornate il più attive possibile aiuta a farli svenire al momento giusto, poi dipende dal carattere, dicono, ma un bambino felicemente stanco prende sonno volentieri.

  • shares
  • Mail