Il dramma dell'inserimento al nido e il divertente racconto di Chiara Cecilia Santamaria

Zaino Hello Kitty
Chiara Cecilia Santamaria è una vecchia conoscenza sia per Bebeblog che per Pinkblog. Ho apprezzato molto il suo divertente romanzo Quello che le mamme non dicono, che mi ha convinta ancora di più che il senso dell'umorismo è una risorsa fondamentale per andare avanti nella vita.

Dopo una settimana difficile con mia figlia, odia l'asilo, piange ogni giorno da tre anni, le ho cambiato sezione e via dicendo, stamattina mi sono finalmente fatta due risate leggendo il post che la Santamaria ha scritto proprio a proposito dell'inserimento.

Riportando in modo lapidario alcune conversazioni ascoltate all'asilo, ha colto perfettamente lo stato d'animo generale di mamme e bambini. Qui in Veneto sarebbe stato molto difficile farlo, visto che nessuno si esprime ad alta voce.

Eppure mi piacerebbe mettere questa spiritosa scrittrice a contatto del nord est per vedere cosa ne ricava: sono sicura che ne uscirebbe un ritratto di mamme, bambini e maestre che mi tirerebbe su il morale.

Vi lascio con un'estratto del post e vi invito a leggerlo per intero:

"Sai, visto che anche tuo figlio va qui... presentiamoci!"
"Piacere, mio figlio è quello sul cavallino: Alessio."
"...e tu sei?"
"LamammadiAlessio."
"E' un nome d'arte?"

"Porpi, questa è la maestra. Se vuoi l'acqua o non riesci a salire sullo scivolo o un bambino ti fa la bua... ecco, devi chiedere a lei."
"Eh, mo'... tutto a me!"
"O_O"

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail