Fuochi d' artificio, non sono giocattoli

Fuochi d'artificio fine anno

Si avvicina l'ultimo dell'anno, l'organizzazione di cenoni e grandi feste è già iniziata, a parte per la sottoscritta che come al solito si ritroverà all' ultimo senza alcuna decisione definitiva, l'evento coinvolge tutti, grandi e piccini, un'occasione per stare assieme, festeggiare e ammirare a mezzanotte i fuochi d'artificio, sempre più grandi, appariscenti e colorati.

Sono belli, è vero, ma possono rappresentare un pericolo se non vengono usati con estrema intelligenza e prudenza, non dobbiamo mai dimenticare che anche i più innocui sono sempre e comunque una fonte di calore, dai famosi petardi alle innocenti stelle che comunque bruciano a 300°.

Non ha senso a mio avviso fare un esagerato allarmismo, ma bisogna sempre tenere sotto controllo i bambini, gli adulti dovrebbero ragionare da sé, anche se le vicende di cronaca spesso ci smentiscono.

Esistono alcuni fuochi definiti per bambini, ma il solo fatto che non possano venire venduti ai minori di 14 anni dovrebbe farci riflettere, anche in questo caso i bimbi non li devono mai utilizzare da soli.

Togliere il divertimento ai bambini di guardare e tenere in mano una stellina per paura e ansia personalmente lo ritengo esagerato, ma tenere alto il livello di sorveglianza, fare attenzione che non raccolgano nulla da terra, educarli a non lanciare mai un fuoco d'artificio grande o piccolo che sia e assicurarsi che vengano accesi solamente all'aperto, ritengo che siano ottime regole che se imparate da subito e comprese rimarranno nel bagaglio culturale dei nostri pargoli e li aiuteranno un domani.

Foto | caputlucis

  • shares
  • Mail