Ammetto che non sapevo nulla di questo test fai da te per scoprire se siamo in attesa di un bambino o di una bambina. Il test, in vendita in molti paesi, ma credo proibito in Italia, consente di sapere il sesso del nascituro molto in anticipo rispetto ai classici esami previsti dal sistema sanitario nazionale. La sua attendibilità sarebbe pari all’80%.

Sul blog mamma news, l’utilizzo di questo test viene così commentato:

Ok. Non fa male a nessuno ma non posso fare a meno di avere la sensazione che anche la gravidanza stia diventando una frenetica corsa non si sa per dove: ma a cosa serve sapere tre settimane prima se nascerà una bambina o un maschietto? Qualcuno dirà che in fondo la curiosità è donna e che svelare l’enigma prima non toglie nulla al naturale decorso della gravidanza. Vero, ma a parte le donne che faranno questo test per pura curiosità, quanta probabilità c’è che aumenti il ricorso ad aborti selettivi?

Mi sono sembrate considerazioni un po’ eccessive. Poi però ho pensato a quella domandina innocua che tutte ci sentiamo fare: preferisci un maschio o una femmina? Ho pensato alle pubblicità in cui la famiglia perfetta è composta dai genitori e da un bimbo e una bimba. Persino Doris Day cantava: a boy for you and a girl for me. Ho pensato a quelle donne che provano di tutto, da strane diete a posizioni degne del kamasutra, per poter determinare il sesso della loro progenie. Ho pensato alla Cina e agli aborti selettivi per eliminare le bambine dalla faccia della terra. E allora il commento non mi è sembrato troppo fuori luogo.

Via | Mamma news

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Risvegli notturni del neonato