Maternità e paternità cosa cambia in Italia dopo il voto UE

famiglia

Il Parlamento Europeo ha votato la proposta di direttiva del Parlamento e del Consiglio europeo che modifica la direttiva 92/85/CEE in materia di tutela della maternità e della paternità, ma cosa cambia ora in Italia?

La maternità non subirà variazioni, infatti la UE ha reso il congedo obbligatorio per maternità, il cui periodo minimo deve essere aumentato dagli Stati membri dell'Unione europea da 14 a 20 settimane, in Italia la maternità è già pari a cinque mesi, il nostro paese dovrà invece adeguarsi nella retribuzione che attualmente è pari all' 80% portandola al 100%.

Le norme votate nel campo del licenziamento sono già in vigore in Italia mentre il diritto della lavoratrice madre di ritrovare al rientro il lavoro equivalente, quindi con le stesse mansioni prima della gravidanza, è una novità.

Per quanto riguarda il nostro paese molte delle norme votate sono in realtà già applicate, il nuovo in assoluto è probabilmente rappresentato dalla possibilità data ai padri di poter fruire alla nascita di un figlio di almeno due settimane di congedo interamente retribuito. Che ne dite papà in lettura, userete questo nuovo, e meritato, diritto?

Via | Ilsole24ore
Foto | Windoweb

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: