Lettera a Babbo Natale e i primi approcci di generosità

lettera a babbo natale

L'attesa è alle porte, come ogni Natale i bambini iniziano a sognare chissà cosa porterà Babbo Natale e come ogni anno i genitori fanno la fatidica domanda “Sei stato bravo?”, e i nanetti, ottusi, li guardano con sospetto come se i grandi fossero in diretto collegamento col Signor Natale e il loro intervento possa influire sul dono finale.

Spesso la letterina a Babbo Natale viene usata anche come mezzo educativo per insegnare l'altruismo “ Perchè non chiedi a Babbo Natale regali per tutti i bambini poveri?” e l'infante perplessità si sviluppa non riuscendo a comprendere chi siano questi “altri” bambini, allora si cerca di mediare cercando di chiedere qualcosa per gli altri e il resto per sé, condizione più accettabile.

Ma, perchè c'è un ma, meglio chiedere qualcosa di meno appetibile per gli altri, come cibo o la pace nel mondo, i giochi, per il momento almeno fino a quando non iniziano a comprendere il concetto di povertà, meglio riservali per loro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: