A Natale ai bambini regaliamo solo libri

Un bambino in libreriaEro lì che facevo un giretto dai nostri cugini di Booksblog quando mi sono imbattuta in un post che si intitola Perchè a Natale è importante regalare SOLO libri, ai bambini. L'autrice propone un elenco di validi motivi per convincere Babbo Natale a portare ai nostri bambini solo libri e non giocattoli. Il post è molto divertente e vi invito a leggerlo e ad aggiungere la vostra motivazione.

Anche qui su Bebeblog parliamo spesso e volentieri dell'importanza della lettura per i bambini e di quei progetti come, Nati per leggere, che la sostengono in tutta Italia. Negli ultimi anni, poi, case editrici italiane come la Gallucci stanno trasformando storiche canzoni o addirittura sinfonie in storie per i più piccini, da leggere dunque e ascoltare insieme.

Non sarebbe dunque male valorizzare, in occasione delle feste, ma anche dei compleanni, i volumi delle case editrici nostrane molto attente all'infanzia. Con un doppio vantaggio, come direbbe l'autrice del post, dare un piccolo contributo per risollevare l'economia nazionale e proporre ai nostri bambini storie e disegni non stereotipati.

Di tutto l'elenco presente nell'articolo, però, mi sono fermata sul punto 9, che è quello che da bambina e ancora adesso mi spinge a leggere e regalare libri:

Perchè un libro ti fa essere ‘altrove’ quando quello che hai intorno non ti piace. Gli state regalando un amico per i momenti difficili in cui voi non ci siete (o se ci siete, rompete perchè state di là a litigare o non avete tempo per il troppo lavoro). Vi pare poco? Mi appello al vostro senso di colpa.

Dire che un libro è un amico può sembrare strano a chi non legge, ma per me, specialmente nei momenti più difficili, il libro diventa davvero fonte di consolazione. Certo i libri non sono la panacea di tutti i mali. I nostri piccoli devono imparare ad abbracciare un albero come a giocare a pallone, ma credo fermamente che insegnar loro l'amore per la lettura sarà un regalo che li accompagnerà per tutta la vita.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail