Inventarsi un lavoro: far dipingere i bambini all'aperto

pittura al parco

Con la maternità può arrivare la voglia di cambiare lavoro. Oggi dunque vorrei condividere un'attività, forse possibile da replicare in Italia, che a Buenos Aires è un'assoluta istituzione. I fine settimana nei molti parchi della città, sui marciapiedi, si riempie di seggioline e mini cavalletti per far dipingere i bambini all'aria aperta.

I bambini vanno matti per questo gioco, si mettono volentieri un grembiulino che l'organizzatrice dell'attività fornisce, si armano di pennelli e scelgono il disegno da colorare o, per i più progrediti, si va a fantastia e pennello libero. Guardare questi ragazzini così impegnati fa tenerezza! I genitori poi sono ben contenti del diversivo e si fermano a chiaccherare tra adulti lì vicino, un occhio al disegno, uno all'interlocutore. La cosa più sorprendente però è la quantità di bambini che affolla questi spazi allestiti sui marciapiedi prospicenti l'entrata al parco.

I disegni vengono appesi ad una corda, proprio come si stendono i panni, per farli asciugare così che il piccolo può portarsi a casa la propria opera senza insozzare la macchina dei genitori. L'abusivismo qui è molto diffuso, un'attività del genere ha bisogno di un investimento minimo in attrezzatura ed è tollerato non avere il permesso municipale. Chissà se in Italia si può replicare un'idea così. Chissà se già non esiste ...

Foto | Lavalen

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: