Coliche del neonato: prevenire è meglio che curare

Io credo nella teoria che le coliche non esistono, e non sono la sola, pure i pediatri di UPPA lo sostengono. Il neonato tra la settimana 3 e la 12, a certe ore la sera comincia a piangere disperato e, con la mimica del corpo, sembra proprio che abbia le colichette d'aria.

In realtà, quando mi ci sono trovata, è solo grazie alla pediatra, che ho potuto affrontare il tema con la necessaria serenità. Secondo lei infatti più che coliche è una fase di adattamento: come gestire gli stimoli sempre crescenti che il piccolo riceve dall'ambiente, tanto intensi che, a fine giornata, ha bisogno di scaricare in qualche modo.

Nel dubbio, come terapia "preventiva", praticare il massaggio alla pancina come nel video una volta al giorno fin dalle primissime settimane. Ma soprattutto il suggerimento è stato: accertati che non abbia fame, sonno, sete e che il pannolone sia pulito. Coccolalo ma se non si calma subito, non ti preoccupare. Mi sono dotata di fascia porta bebé e l'ora delle streghe la passavamo sbrigando faccende in casa così, insieme, in collo, canticchiando!

  • shares
  • Mail