Volete mettere una bella merenda di pane, burro e marmellata fatta in casa? Vi sembra troppo complicato/lungo/faticoso? Ebbene, ecco qui qualche trucco per riuscire a non privare i pargoli di una tale bontà. Prima di tutto le dosi, dipende da quanto la volete dolce la marmellata, la dose massima per il mio gusto è 1 chilo di frutta per mezzo chilo di zucchero, da questa posso anche diminuire per farla meno dolce. Questa della foto è marmellata di susine dove, per renderla meno aspra, ho usato la dose massima di zucchero.

Secondo consiglio, cuocete tutto insieme, non togliete la buccia alla frutta e aggiungete solo un po’ di succo di limone perché si addensi. Per verificare se è della consistenza giusta, prendetene un cucchiaino e mettetelo in un piattino nel freezer il tempo di raffreddare. Così fredda vi renderete conto se è pronta da spalmare. Ultimo consiglio, quando la mettete nei barattoli, fatelo quando avete appena spento la fiamma. Così, chiuso il barattolo, lo lascerete a raffreddare a testa all’ingiù e, non so per quale miracolo, ma questo evita di doverla bollire per metterla sottovuoto. Dato che uso poco zucchero, normalmente io la conservo in frigo ma può resistere anche fuori per qualche mese.

Foto | Lavalen

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto