L'ovaio policistico fa ingrassare?

La sindrome dell’ovaio policistico è un disturbo complesso che può portare diverse anomalie, da un aumento della durata del ciclo a problemi legati alla fertilità.




La policistosi ovarica è una sindrome che caratterizzata la presenza di cisti sulle ovaie (una sola o entrambe, dipende dai casi), che causano l’assenza di ovulazione o l’allungamento del ciclo mestruale (anziché 28 giorni alcune signore hanno le mestruazioni ogni due mesi), un elevato livello di androgeni, ma anche cicli molto dolorosi, acne, irsutismo, quindi la crescita di peli su viso, petto e addome.

Questi sono solo alcuni dei sintomi. Intendiamoci, non devono per forza manifestarsi tutti e in alcune donne la sintomatologia è anche molto lieve. Purtroppo la policistosi è spesso correlata anche ad altre patologie, tra cui la sindrome metabolica, il diabete e l’obesità. Per curare questo problema, si chiede quindi alla paziente di stare molto attenta al peso, possibilmente di seguire una dieta ipocalorica e praticare dello sport.

Molte signore, per regolare i cicli mestruali, prendono la pillola, mentre altre seguono una terapia a base di inositolo e acido folico, che migliora anche la fertilità aumentando le chance di concepire. Quindi alla domanda, l’ ovaio policistico fa ingrassare? Possiamo rispondere che sicuramente un aumento del peso può essere influenzato da questa sindrome, caratterizzata anche da squilibri ormonali.

La dieta, inoltre, può dare ottimi risultati non solo in termini di gestione del peso, ma anche della glicemia e del ciclo mestruale. Non esiste una dieta precisa, è sufficiente seguire un regime alimentare vario, di stampo Mediterraneo, con pochi grassi e tanta frutta, verdura e pesce.

Via | Farmaco & Cura

  • shares
  • Mail