Gli orari del mare per i bambini per non correre rischi

Quali sono gli orari del mare per i bambini più giusti per poter trarre tutti i benefici ed evitare problemi con il sole e il caldo? Ecco cosa consigliano i pediatri in merito per vivere vacanze serene.

orari del mare per i bambini

Rispettare gli orari del mare per i bambini giusti è molto importante per vivere delle vacanze serene. La pelle dei piccoli è molto più delicata della nostra ed è a rischio maggiore di scottature e ustioni, che sul loro corpicino potrebbero avere effetti anche molto più pesanti rispetto a quelli che si hanno da adulti.

Proteggere i bambini dal sole con le protezioni solari può non bastare, anche perchè persino all'ombra dell'ombrellone o dietro le nuvole i raggi nocivi possono arrivare sulla pelle del nostro piccolo, richiedendo ulteriori protezioni, come ad esempio magliette, cappellini e pantaloncini. I neonati sotto i sei mesi, poi, non potrebbero nemmeno usare creme solari!

Per poter trarre tutti i benefici dall'esposizione al sole e dall'aria di mare, è bene osservare per i bambini gli stessi orari che si hanno per i neonati e i cuccioli più piccoli, evitando quindi le ore centrali della giornata, più calde e a maggior rischio di ustioni. Durante quelle ore potete approfittare per preparare il pranzo insieme, fare un pisolino dopo aver mangiato, giocare a carte al fresco.

Gli orari del mare per i bambini corretti sono di mattina presto, prima delle 10-11, e dopo le 16-17, quando cioè è più fresco e i raggi del sole sono meno forti. Questo non vuol dire che devono essere protetti di meno, anzi, cercate sempre di applicare la crema e di metterli al riparo dai raggi nocivi del sole.

Foto | da Flickr di kleche

  • shares
  • Mail