Mettere su famiglia in un monolocale si può?

mettere su famiglia quando la casa è piccola si può

Ho sempre pensato, pdm (prima di diventare madre), che il mio monolocale non andava bene se volevo mettere su famiglia. Per una persona era spazioso, in due era giusto, mi domandavo se in tre non saremo scoppiati. La vita poi mi ha portata a nidificare in Argentina, in un altrove dove conosco non poche coppie che vivono felici in 40 metri quadri in 3.

Se lo pensi razionalmente, sono 13,3 periodico di metri quadri a disposizione di ciascun membro della famiglia, togliendo lo spazio per i mobili ed il bagno, resta veramente poco. Eppure nessuna di queste famiglie, tutti con nobili mestieri, chi musicista, chi puericultrice, chi insegnante di scuola, ha mai commentato il fatto di avere una casa piccola come freno al desiderio di metter su famiglia, come se la variabile spazio non avesse minimamente influito nella decisione, semplicemente irrilevante.

E con questa semplicità, sono famiglie che praticano il cosleeping non per costrizione ma perché convinti che sia il meglio per loro ed il proprio figlio. Organizzano gli spazi in maniera intelligente e, alla fine di una lunga giornata di giochi, tutti mettono a posto nelle scatole colorate i giochi, così da fare spazio alle attivià degli adulti: cucinare per la cena, leggersi il giornale o guardare un po' di tv. Grazie a queste persone per avermi insegnato, con pochi semplici gesti, che le scelte importanti della vita sono più importanti delle cose materiali.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail