Carnevale: come organizzare una festa in maschera

bimba a carnevalePerchè una Festa di Carnevale riesca bene non basta travestire i bambini e riempirli di coriandoli: ci vuole organizzazione e tanta fantasia. Per prima cosa, pensiamo ad organizzare dei giochi. Possiamo a qualche genitore o fratello maggiore se è disposto ad organizzare giochi facili e divertenti. I bambini possono essere divisi in due o più squadre. Per distinguere meglio si possono distribuire nastri (o striscioline di carta crespa) di diversi colori, da legare al braccio. Alla fine potete premiare i bimbi con dolci e giocattoli.

Un'idea è il gioco del puzzle che si fa appunto a squadre. Ogni squadra deve comporre un semplice puzzle: chi finisce prima, riceve un premio o un punteggio. Se non avete a disposizione abbastanza puzzle potete ritagliare vecchie cartoline. Se i bimbi sono grandicelli assegnate a ogni squadra puzzle già in parte composto e mescolate gli altri pezzi al centro del tavolo: ogni squadra deve cercare quelli per completare il proprio.

Un altro gioco è quello delle canzoni. Si stabilisce una parola di uso comune. Ogni squadra deve cantare, a turno, più canzoni possibili contenenti quella parola. Il gioco può proseguire con altre 4-5 parole. Chi esaurisce prima le canzoni perde punti. Un classico è poi la caccia al tesoro. Se avete un giardino o un cortile e il tempo lo consente potete sbizzarrirvi organizzando una bella caccia al tesoro e preparando i bigliettini in anticipo. Per non rischiare che una squadra prenda i biglietti di un’altra legateli con nastri degli stessi colori delle squadre. Se, invece, si rimane in casa si può fare un gioco simile: ogni squadra deve risolvere indovinelli e cercare l’oggetto corrispondente entro un certo tempo. Gli oggetti non devono essere nascosti, ma essere facilmente individuabili: per esempio soprammobili, giocattoli, libri. Una volta trovato l’oggetto, viene segnato su un foglietto di cosa si tratta e dove è.

Un altro gioco simpatico da proporre ai bambini di 5-6 anni è quello della scopa, ma bisogna essere in numero dispari. Un bambino tiene in mano una scopa (o un altro oggetto simile), mentre tutti gli altri formano delle coppie o ballando o giocando. Chi ha la scopa la consegna a un compagno, che deve cedergli il posto e a sua volta deve dare la scopa ad un altro. Chi, quando viene interrotta la musica, rimane con la scopa in mano fa una penitenza.

Qualunque siano i giochi scelti, è importante organizzarsi bene. Predisponete per i giochi una stanza abbastanza spaziosa e dove i piccoli invitati possano muoversi senza problemi: la sala o la cameretta dei bambini. In ogni caso occorre spostare mobili contro le pareti e trasferire altrove gli oggetti fragili. Potete addobbare la stanza con palloncini, festoni di carta pesta, stelle filanti. Sulla tavola della cucina o della sala da pranzo, coperta con una tovaglia di plastica o carta colorata, vanno sistemati in anticipo piatti, bicchieri e posate di plastica, tovaglioli di carta, bibite varie, ciotole di popcorn e patatine, caramelle e biscotti.

Cosa far mangiare ai bimbi in festa? Sicuramente pizzette, focaccine, salatini, panini a latte imbottiti con prosciutto cotto o crudo o con formaggio, torte salate semplici già tagliate a fette. E poi qualcosa di dolce: torte lievitate e crostate, anch’esse già tagliate a fette, biscotti, torta con gelato, frittelle, zeppole, tortelli, chiacchiere, bomboloni, castagnole, brioche con cioccolato e pere.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail