Leggevo ieri il post della scrittrice Licia Troisi sul suo blog e intitolato Auguri, Italiani. Sottolinea, giustamente, il valore della Costituzione e l’importanza che ha leggerla e conoscerla per comprendere meglio il nostro essere italiani.

Inevitabilmente il pensiero è corso al mio vecchio buon libro di educazione civica: l’unico che rimaneva intatto dall’inizio alla fine di ogni anno scolastico. Nessun insegnante, per quanto mi riguarda, ha mai ritenuto opportuno affrontare il tema Costituzione o organizzazione dello Stato.

Idem in famiglia. I genitori, per tradizione, non parlano di queste cose e si aspettano che lo faccia la scuola. Credo dipenda dal fatto che in realtà sono in pochissimi a sapere cosa dire in proposito. Perché dunque non fare un salto di qualità?

Quest’anno come genitori potremmo prima leggere e studiare la Costituzione e poi cominciare a parlarne con i nostri figli. In fondo sanno cosa sono le regole, anche se non le amano, e sempre più gli autori per ragazzi e bambini realizzano libri che semplificano un tema così complesso. Che ne pensate, lettori di Bebeblog, è un impegno che possiamo prenderci?

Foto | Matteo Stagi By Wordle

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Educazione Leggi tutto