Amniochip: una nuova tecnica diagnostica prenatale

amnioBuone notizie dalla Spagna per le donne in gravidanza: una nuova tecnica diagnostica prenatale battezzata Amniochip consentirà di rilevare circa 150 diverse malattie genetiche con diagnosi precoce. Si migliora la tecnica dell’amniocentesi attraverso una tecnologia con sensibilità superiore che permette di individuare eventuali malformazioni, ritardi mentali, patologie con un procedimento simile a quello dell’amniocentesi tradizionale.

I risultati saranno rapidissimi, perché arriveranno in appena 48 ore. La tecnologia si basa su un complesso sistema di identificazione delle alterazioni genetiche e ha una precisione diagnostica di 100 volte superiore alle tecniche di analisi cromosomica abituali. Può essere prescritta tra la dodicesima e la sedicesima settimana di gestazione se esiste il sospetto di una alterazione genetica, alle coppie a rischio o alle donne sopra i 35 anni.

Promette di essere una forma più efficace e tempestiva, ma soprattutto precisa, per diagnosticare un più alto numero di anomalie genetiche e dunque intervenire per tempo. Tuttavia sottoporsi ad amniocentesi è una scelta del tutto personale perché si tratta di una tecnica ancora un po’ invasiva anche se nuovi studi stanno cercando di ottenere gli stessi risultati a partire da diversi tipi i prelievo, del tutto privi di rischi.

Via | Bebesymas

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail