Fotografare i neonati: consigli e trucchi

guida alla fotografia per neonati

Ho avuto lunghi mesi occupati solo da poppate, cambi pannolini e passeggiatine per riflettere e praticare il tema della fotografia ai neonati. Ho usato il mio nano come modello e vi lascio qui qualche suggerimento.

Primo: sempre meglio quando il neonato è addormentato, soprattutto se il fotografo è la mamma che, altrimenti, lo tiene in collo! Quando sono addormentati li potete accomodare e sistemare comodamente anche l'inquadratura e l'esposizione.

Secondo: la luce è fondamentale, meglio se naturale, altrimenti soffusa e senza ombre, per addolcire i tratti. Il flash incorporato nelle macchine fotografiche è utile, all'aria aperta, quando il sole fa delle ombre sul volto del piccino, lì usatelo e vedrete i risultati.

Terzo: il ritratto che fate può essere su un fondo neutro, io ho usato spesso il letto posizionando una lampada a piantana che illuminava dall'alto. Per questo tipo di ritratto è importante scegliere il fondo e l'abbigliamento del piccolo.

Quarto: se volete un ritratto ambientato, occorre identificare gli elementi che volete caratterizzino la foto e descrivano dunque il contesto del bambino. Nella foto del post, fatta da un professionista, si capiscono molte cose della famiglia.

Quinto: occhio alla composizione, ci sono poche regole auree, una delle quali è evitate di mettere il soggetto ritratto al centro della foto, per questo posizionare un oggetto o balocco o accessorio vicino aiuta a migliorare la composizione fotografica.

Per farvi un'idea di cosa circola attualmente su Flickr, ecco le foto di neonati, la maggioranza pubblicate da professionisti del genere!

  • shares
  • Mail