Genitori autorevoli: un (bel) manuale per mamme e papà

Genitori autorevoli, manuale per genitori di Italo FarnetaniGenitori autorevoli, di Italo Farnetani, pediatra e docente universitario, mi è capitato tra le mani per caso. Il sottotitolo, piuttosto lungo, la dice anche lunga: Una guida per affrontare con equilibrio e competenza la crescita dei figli dalla nascita all'adolescenza. Di solito evito come la peste i manuali per genitori, non foss'altro per i numerosi sensi di colpa che inevitabilmente suscitano nella sottoscritta, oltre che per l'approccio eccessivamente astratto. Ma questo titolo mi intrigava, e mi sono chiesta se finalmente mi sarebbe stata svelata la tanto decantata differenza tra un genitore "autoritario" ed uno "autorevole" (come dice il titolo, appunto). Così ho iniziato a leggerlo, vincendo le mie resistenze iniziali. Beh, mi è piaciuto.

Intanto, è molto diretto (forse troppo, probabilmente qualcuno si sentirà urtato da un tono che non ammette repliche) ed è scritto in modo estremamente semplice e scorrevole. E' anche sufficientemente schematico: è diviso infatti in tre sezioni, Identikit del genitore autorevole, nella quale ci viene finalmente svelato l'arcano, Come diventare genitori autorevoli, nella quale si affrontano alcune situazioni "tipiche", e infine una sezione dedicata a Le soluzioni ai dieci problemi più diffusi, oltre ad una serie di schede per monitorare la crescita dei nostri bimbi, e ad un test (che ovviamente ho fatto per prima cosa!) per valutare il nostro grado di autorevolezza.

I problemi, affrontati con schiettezza e buon senso, sono quelli di tutte noi mamme: il sonno, il cibo, la TV, il succhiotto, i capricci, il pianto irrefrenabile, e poi ancora gli amici, gli animali domestici, la scuola, Internet, lo sport e il movimento (bella tirata d'orecchie ai genitori che non utilizzano il weekend per fare movimento insieme ai propri figli). Molto interessante il capitolo su La mamma che lavora (consigliato alle mamme di bandire qualsiasi senso di colpa!) e quello su Asilo nido o Baby-sitter (opinabile, a parer mio, e capace di suscitare le ire di molte maestre di asilo nido). Altrettanto opinabile, ma comunque intrigante, il suggerimento di fornire di cellulare anche i bimbi in età prescolare (ne Il cellulare).

Infine, nella sezione dedicata ai problemi, alcuni suggerimenti pratici riguardo ad alcuni problemi di relazione del bambino, come il bullismo o la depressione, così come alcuni suggerimenti per riconoscere la sindrome di iperattività, oltre ad un bellissimo capitolo su Separazione e divorzio. Si parla anche di adolescenza (sulla quale finalmente qualcuno spende una parola positiva!), vista più come problema dei genitori che come problema dei ragazzi, e di sessualità. Per fortuna sono argomenti che non ci riguardano direttamente, ma quale genitore non pensa con terrore che prima o poi il suo pargolo avrà 15 anni?

Genitori autorevoli è edito da Mondadori, costa 14,90 € e possiamo trovarlo in libreria, oppure in vendita online su bol.it o su ibs.it.

  • shares
  • Mail