Asili nido: le esperienze all'estero

Mentre in Italia ci tocca leggere del "popolo dei passeggini" che continua a scendere in piazza contro i tagli agli asili pubblici e del "nuovo" asilo low cost a Roma, all'estero la politica per l'infanzia non si limita a fornire un "parcheggio" sicuro ma sperimenta nuove forme che favoriscano lo sviluppo armonico dei piccoli.

Vi ho già raccontato dell'asilo itinerante in Argentina. Oggi vi segnalo l'asilo del bosco in Svizzera. I bambini escono tutti i giorni, le pareti del loro asilo sono gli alberi, il pavimento sono la terra, le foglie, gli arbusti e gli insetti del bosco. Quale metodo educativo migliore per insegnargli un rapporto armonico con la natura?

In realtà questa esperienza sembra nata in Danimarca ed è diffusa anche in Germania oltre che in Svizzera. L'idea è veramente bella e qualcuno l'ha già raccolta in Italia, a Trento, Varese, Pisa, Chivasso, secondo le informazioni di Blog Mamma.

D'altra parte, in un paese come l'Italia dove la percentuale di disoccupazione tra le donne con figli è da terzo mondo, il lavoro per noi non sembra un diritto ma una necessità imprescindibile per far quadrare i conti a fine mese o un lusso per chi vuole uscire di casa e, di conseguenza, seguono le politiche di appoggio alle donne madri e il supporto alla prima infanzia.

  • shares
  • Mail