Il bilinguismo: come aiutare i bambini bilingue

bilinguismo aiutare bambini bilingue

Cascuna famiglia dove si parlano più di una lingua, sceglie qual è la maniera più conveniente di trasmettere questa ricchezza di linguaggio ai bambini. Qualche consiglio ve lo posso dare per l'esperienza diretta che sto avendo.

Se parlate a vostro figlio con una lingua che non è la vostra, per quanto corretto sia il vostro accento, non dimenticate che il piccolo assorbirà ogni seppur minima inflessione e, se ne commettete, pure gli errori di pronuncia. Per questo la maggioranza dei pediatri raccomanda che ciascun genitore usi la propria lingua per parlare al bambino.

Se vostro figlio, al quale avete cominciato a parlare ciascuno nella propria lingua, mischia le due durane un discorso, cosa fate? Ad ognuno di noi spetta decidere come comportarci. Io personalmente ripeto in italiano quello che l'aspirabriciole mi racconta in spagnolo, è noioso ma nel tempo i risultati e le soddisfazioni sono sorprendenti.

Qualche volta adotto anche la tecnica di domandare "come dice papà", per fargli ricordare il vocabolo in spagnolo che, magari, ha registrato solo in italiano e così fa anche il padre quando parlano in spagnolo. In ogni modo, qualsiasi metodo adottiate, non fate come me che al principio, in contesti sociali, mi sembrava molto maleducato parlare in una lingua che i più non capivano.

Mi sono presto resa conto che era più importante aggiungere alla nostra profonda intesa non verbale anche la possibilità di chiacchierare in una lingua comune e da entrambi compresa; allora, il concetto di maleducazione si è da solo ridimensionato!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: