Il corpo umano spiegato ai bambini

Sto comprando per mia figlia l'intera collezione dei libri, dvd e modellini di Esplorando il corpo umano. Lei è molto curiosa e le piace molto scoprire come si chiamano le varie parti del corpo, come funzionano le nostre ossa, gli occhi, le orecchie (ha finalmente capito perché mia zia è sorda come un muro).

Credo che questi fascicoli le torneranno utili non solo perché le insegnano come siamo fatti, ma anche perché le danno una più corretta percezione di se stessa e del modo in cui deve aver cura di sé. Naturalmente conta molto il nostro modo di vivere: non fumando, non bevendo e mangiando in maniera corretta (non triste, corretta) le insegniamo anche a volersi bene.

Ad ogni modo, oggi prendo in mano il fascicolo e scopro che si parla del midollo osseo. Non posso fare a meno, allora di pensare ad Alessandro Polì. Vi ricordate? Vi avevo parlato di questo bimbo di dieci anni che sta lottando contro la leucemia. Ebbene, sono passati più di dieci giorni dal trapianto. Ora inizia la fase difficile, quella in cui bisogna far accettare al corpo di Ale il nuovo midollo.

Il dvd allegato al fascicolo de Il corpo umano parla proprio di quello che questo bambino sta passando. Ho visto mia figlia molto impressionata, soprattutto dagli aghi, e incuriosita da questa storia del midollo. Il mio plauso va a chi ha scritto il testo della puntata: non era facile spiegare ai più piccoli la leucemia. A me sembra ci siano riusciti. Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail