Racconti di parto: un blog dedicato alle mamme

partoriente ripresa dall\'alto

Le mamme blogger ne pensano sempre una. Oggi ho scoperto che una mamma, il cui profilo è Calenda Maia, ha aperto un blog per consentire a tutte di raccontare il proprio parto. Un'idea semplice eppure necessaria, efficace, anche, nel dare un po' di sollievo a noi donne. Su ilmioparto potete lasciare liberamente e anonimamente la vostra testimonianza e leggere quella delle altre. I racconti sono suddivisi a seconda della modalità con cui il pargolo è venuto alla luce (cesareo, indotto, spontaneo, epidurale, in casa) o a seconda del modo in cui la madre ha percepito l'esperienza (bello, bello ma, brutto).

Particolarmente felice l'idea di inserire tra i vari tipi di parto la voce Adozione, perché, giustamente, il momento in cui i nuovi genitori incontrano per la prima volta il loro bambino scatena emozioni e pensieri e sensazioni come in un parto tradizionale (basti pensare che esiste anche la sindrome da depressione post adozione). Questi racconti, ad ogni modo, sono quelli che mi hanno commosso di più, senza nulla togliere agli altri. Aspetto ora di sentire il vostro parere.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: