Quando annunciare di essere incinta?

pregnancy testUn turbine di emozioni è il vero padrone della situazione quando si scopre di essere rimaste incinte e pensiamo a mille cose insieme, tra paure e sorpresa, ansia e meraviglia, felicità e incredibili minuscoli e insignificanti problemi pratici che toccherà fronteggiare solo mesi e mesi dopo. Ma prima o dopo si pone comunque la questione: bisogna metterne a parte gli altri. Il padre del bambino, come prima cosa, con la mamma e la migliore amica. E poi gli altri. Magari anche Facebook.

Di solito però si tende ad aspettare qualche tempo prima di comunicarlo a tutti, rimanendo durante i primi mesi nella sola cerchia familiare e di amici intimi. Ci sono vantaggi e svantaggi in ambo i casi: dirlo molto presto oppure dirlo dopo il fatidico primo trimestre, quando si può essere più tranquille che la gravidanza sia ormai ben avviata?

Condividendo la notizia sin dal primo momento si può contare su maggior sostegno e aiuto sin dal primo periodo della gravidanza, con la possibilità di condividere anche la gioia e tutte le emozioni della prima ora, le più intense fino all’arrivo del bebè. Le prime decisioni, un aiuto fisico, raccomandazioni sul miglior ginecologo da cui farsi seguire sono più facili se sono in tanti ad essere messi a parte della notizia. Di contro però resta sempre la paura di non superare il primo periodo difficile e in quel caso sarà maggiore la pressione all'immediato diffondersi della notizia, anche se può comportare un maggior sostegno emotivo in caso di perdita.

Se invece si aspetta si avrà più tempo per maturare la notizia e metabolizzarla per prime, perché è pur sempre un enorme cambiamento nella nostra vita, sia fisica che spirituale. Le decisione le prenderemo da sole senza alcuna ingerenza esterna che in qualche caso, con la scusa dell’esperienza, può essere un po’ troppo invadente perché chiunque si sente in diritto di dispensare consigli aspettandosi che li seguiate tutti. Di contro mancheranno i consigli utili, che tuttavia possono sempre venire dopo. E bisogna anche ingegnarsi un po’ per giustificare qualche strano cambiamento nella vostra vita, dal bicchiere di vino che rifiutate alle nausee nel bel mezzo della colazione con le amiche. Per non parlare dell’allegria che sprizza da tutti i pori e sembra a molti del tutto ingiustificata.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: