Bambini prodigio: quando l'ironia non serve

Questo video ve lo devo spiegare, dati i commenti poco edificanti che la mamma autrice ha ricevuto su Youtube. La signora gira un video assolutamente ironico sul fatto che la figlia sia una genia in matematica. La bambina è abituata a rispondere sei a qualsiasi domanda che cominci con "quanto fa ..." e la madre le propone improbabili calcoli il cui risultato darà sempre 6!

Lo stesso è successo a me quando ho insegnato a mio figlio a rispondere "quasi due" quando gli domandavo "quanti anni hai?". Ecco, nel momento in cui ho apostrofato il mio nano in un momento di intimità "ma quanto ti vuole bene la tua mamma" e l'ho sentito dire tutto orgoglioso "quasi due" ho capito che stavamo in pieno nella "fase pappagallo".

Occhio però che questa fase di imitazione e ripetizione si esaurisce presto e può lasciare genitori perplessi che pensano "ma come, era un genio fino a poche settimane fa" ... Ragazzi, i geni sono una minoranza risibile nel mondo, la verità è che ciascun bambino mostra fin dalla più tenera età le proprie inclinazioni e predisposizioni, non è questione d'esser geni come figli ma d'essere genitori tanto sensibili da saper riconoscere e valorizzare queste qualità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: