La separazione dei genitori, come spiegarla ai bambini con l'aiuto di un libro

Copertina del libroCome spiegare la separazione ai bambini? A loro non interessano le motivazioni razionali che li costringono a dividersi tra mamme e papà. Non capiscono perché non si possa stare tutti insieme senza essere nervosi né arrabbiati. Trovano poi devastante dover andare da una casa all'altra tanto quanto trovavano terribile assistere alle liti dei genitori.

Ho diverse amiche che si stanno separando e i problemi che devono affrontare con i loro figli sono principalmente due: trovare le parole per dire cosa sta succedendo e trovare un ponte per entrare in contatto con le emozioni dei propri figli. Spesso, infatti, i bambini costretti ad affrontare il ridimensionamento della loro famiglia sono giustamente più tristi, irritabili. Se sono molto piccoli non capiscono tutto ma intuiscono, sentono le emozioni e ne sono travolti, non sanno come gestirle.

Il risultato è una chiusura vera e propria al mondo degli adulti. Neanche gli insegnanti o i nonni riescono a far breccia in questo muro. Un tentativo possibile, che non può essere l'unico ma rappresenta un primo passo, può essere la lettura di un libro che, essendo altro dal mondo degli adulti, avvicina i bambini e fa breccia nella loro barriera difensiva.

Il volume Due di tutto di Arianna Papini, racconta la storia di Ingrid e della sue emozioni di fronte alla separazione dei genitori. La lettura del libro è consigliata a bambini di sei anni, ma io consiglio il libro proprio ai genitori, perché consente un accesso privilegiato alle emozioni dei bambini. Ci consente cioè, di capire e di guardare con un altro punto di vista a ciò che sta succedendo ai nostri piccoli.

  • shares
  • Mail