Seguici su

Cronaca

Comunicazione in famiglia: minacciata dalla tecnologia?



La rete è così: da un articolo vieni rimandata ad un altro e poi ad un altro e via dicendo. Anche io oggi lo faccio e sarò per voi il quarto passaggio a proposito del rapporto tra famiglie e web. Ho letto infatti un interessantissimo articolo sul sito genitori crescono, in cui l’autrice contesta i soliti luoghi comuni che vogliono la famiglia isolata a causa della vita “virtuale” che prende sempre più piede anche qui in Italia.

Davvero internet, il pc e le risorse che abbiamo a disposizione ci rendono degli automi? Serena di genitori crescono contesta la visione apocalittica della giornalista Barbara Milucci (che a sua volta si rifà ad un articolo del NY Times), che ha scritto sul Corriere della Sera un articolo dal tono emblematico: Connessi col mondo isolati in famiglia. Sono andata a leggerlo per farmi un quadro completo della diatriba. Posso non condividere in pieno il testo della Milucci, penso mentre leggo, però non è così tremendo come leggo nel post di Serena.

Solo che poi arrivo al commento finale, quello in coda all’articolo:

Ma le tecnologie alla fine non sono altro che elettrodomestici. E se ce l’ha fatta Bin Laden a vivere cosi tanto a lungo senza wireless, perché non dovremmo farcela noi alle prese dopo tutto con un tran tran di vita quotidiana, lo stesso da decenni? Ai tablet, per fortuna, c’è ancora chi continua a preferire le scene di vita domestica, come quelle dipinte da Vermeer.

Ecco, le tecnologie non sono elettrodomestici. Anche se lo fossero, tuttavia, in quanto donna bacerei chi li ha inventati perché non devo andare a fare il bucato al fiume e mentre la lavastoviglie fa il mio lavoro io posso leggere o coltivare un hobby anche solo per pochi minuti. Tuttavia, le tecnologie non sono elettrodomestici e proprio noi mamme lo sappiamo bene: la rete è diventata per noi una preziosa risorsa.

In internet ci confrontiamo, ci passiamo informazioni utili, contatti che ci aiutano a reintrodurci nel mondo del lavoro. Nel web le famiglie alle prese con grandi disagi riescono a comunicare con altre famiglie nelle loro condizioni e con specialisti altrimenti irragiungibili. Grazie ai computer, ai tablet, al web in generale, c’è più possibilità di confronto.

Sicuramente il merito non è solo della rete, ma nostro quando lo usiamo bene. Quindi io proporrei di spostare le considerazioni sul piano della responsabilità genitoriale. I genitori non sono migliori o peggiori a seconda della tecnologia che hanno a disposizione (vogliamo parlare dei terribili padri padroni di un tempo?). Lo sono solo nella misura in cui decidono di ricoprire responsabilmente il loro ruolo.

I mezzi di comunicazione non sono mai neutri, certamente. Modificano il linguaggio, le modalità comunicative e persino la lettura e l’apprendimento. Sta a noi fare in modo che queste modificazioni si evolvano e ci evolvano al meglio. Voi cosa ne pensate?

Foto | Flickr

Leggi anche

colesterolo colesterolo
Salute1 giorno ago

Vino: perché aiuta contro il colesterolo?

Il controllo dei valori del colesterolo è fondamentale se si ha intenzione, comprensibilmente, di mantenere in salute il sistema cardiovascolare...

campo di concentramento campo di concentramento
Educazione2 giorni ago

Giornata della Memoria: come spiegare la Shoah ai bambini

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria: ecco come spiegare quel periodo buio della nostra storia ai più piccoli....

outfit pioggia stivali outfit pioggia stivali
Intrattenimento2 giorni ago

Weekend di pioggia: come intrattenere i bambini?

L’inverno non è la stagione preferita di chi ha figli per diversi motivi, a partire dai malanni che i bambini...

Paris Hilton Paris Hilton
Celebrità3 giorni ago

Paris Hilton è diventata mamma, il figlio è nato da maternità surrogata

Paris Hilton è diventata mamma: l’ereditiera ha annunciato oggi la nascita di suo figlio, probabilmente nato da madre surrogata. Paris...

Mamma che allatta al seno Mamma che allatta al seno
Allattamento4 giorni ago

Allattamento e ciclo: cosa c’è da sapere a riguardo

Cosa c’è da sapere sull’allattamento e ciclo dopo il parto? Ecco tutte le informazioni più utili sul cosiddetto capoparto. Quando...

Neonato appena nato Neonato appena nato
Mamma5 giorni ago

Rooming-in, è sicuro? Cos’è e come funziona questa pratica per le neo mamme

Rooming-in, una pratica che permette a mamma e neonato di stare insieme 24 ore al giorno in ospedale: cerchiamo di...

Galileo Galilei Galileo Galilei
Istruzione5 giorni ago

Galileo Galilei spiegato ai bambini: tutto sulla vita dello scienziato

Come spiegare ai bambini Galileo Galilei: il grande scienziato che ci ha aperto la strada verso un nuovo modo di...

Bambina guarda televisione Bambina guarda televisione
Cinema e Video5 giorni ago

I nomi dei principi della Disney: l’elenco completo

Indovina, indovinello: come si chiamano i principi della Disney? Scopriamoli tutti, dai grandi classici ai film più recenti! Oggi vi...

Bambina febbre Bambina febbre
Salute5 giorni ago

Come abbassare la febbre nei bambini: i rimedi migliori

La febbre è un meccanismo di difesa molto importante che non sempre va abbassato: cerchiamo di capire come comportarsi in...

Bambina malata febbre Bambina malata febbre
Cronaca1 settimana ago

Allarme triplendemia dei bambini: cos’è e come mai è pericolosa

La triplendemia dei bambini è una nuova pericolosa infezione che colpisce i più piccoli: vediamo cos’è e come trattarla. Anche...

Festa di Carnevale Festa di Carnevale
Intrattenimento1 settimana ago

Poesie di Carnevale per la scuola primaria: le più belle da insegnare ai bambini

Quali sono le poesie di Carnevale perfette per la scuola primaria? Ecco tutte le più belle che i vostri bambini...

Mamma mani figlio neonato Mamma mani figlio neonato
Cronaca2 settimane ago

Bonus mamma 2023: quali sono i requisiti e come richiederlo

Anche quest’anno sarà possibile fare richiesta per il bonus mamma 2023: ecco come richiederlo e cosa c’è da sapere. Il...