Quanto è importante gattonare

gattonareL’ho visto accadere spesso ai figli delle amiche e credo sia stato impedito anche a me, da piccolissima, di gattonare, incoraggiata invece a camminare sulle gambette, anche se ancora sorretta dalle forti braccia di qualche parente volenteroso che voleva insegnarmi a camminare togliendomi tutto il gusto del gattonare.

È oggi opinione diffusa degli esperti, invece, che il gattonare sia una fase importante e imprescindibile della scoperta del mondo da parte del bambino, che prende confidenza con ciò che lo circonda servendosi delle sole proprie forze e capacità motorie, anche se limitate.

Non meno importante è l’aspetto più propriamente motorio, accanto a quello cognitivo: la muscolatura si rafforza, insieme al sistema propriocettivo e al senso dell’equilibrio, si sviluppa la coordinazione visiva/motoria e, grazie alla scoperta tattile delle superfici, si determina anche la coordinazione cerebrale tra occhi e mani con importanti risvolti sulla futura capacità di scrittura del bambino.

Via | HoyMujer.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail