Come prendersi cura dell'ombelico del bebè

belly buttonQuando il piccolo arriva a casa dopo il parto e bisogna rimboccarsi le maniche e iniziare a fare la mamma ogni giorno della nostra vita, una delle prime cose che tocca imparare è come prendersi cura dell’ombelico del bebè. Ecco qualche consiglio condiviso da Bebes y Embarazos per tenerlo pulito e velocizzarne la guarigione completa.

Per cominciare la zona va mantenuta il più possibile asciutta. Anche al momento del bagnetto tutta la zona da cui partiva il cordone ombelicale ora reciso deve rimanere al riparo dall'acqua e perfettamente pulita. Il bagnetto naturalmente si può fare anche quando il cordone non è ancora caduto, ma con qualche attenzione, sistemando il bambino a pancia in su e reggendolo in modo che non gli si bagni il pancino. Per farlo usate poca acqua nella vaschetta e lavatelo con una spugna morbida e strizzata.

La zona dell’ombelico va curata ad ogni cambio pannolino, molte volte al giorno. Usate una soluzione disinfettante che vi farete consigliare dal vostro medico di fiducia e garze sterili. Sconsigliati cotone e bastoncini di cotone perché qualche filamento della fibra può rimanere attaccato alla zona che pulite. Non strofinate, ma agite per brevi toccature, tamponando delicatamente l'area che dovete trattare. Attenzione a non usare mai prodotti che contengono iodio, che viene assorbito dalla pelle e può causare problemi alla tiroide dei bambini. Non utilizzate neanche polveri come talco o simili.

Quando mettete il pannolino prestate attenzione alla posizione del bordo superiore, che non deve sfregare con l’ombelico. Nel caso il bordo arrivi proprio lì, tagliatelo un po’ prima di metterlo al bambino, in modo che rimanga lo spazio libero. Assicuratevi sempre, quando lo cambiate, che l’ombelico sia rimasto asciutto e pulito.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail