Posso ballare in gravidanza?

danza gravidanza

Tante, troppe mie amiche hanno preso a comportarsi come malate appena rimaste incinte. Con una gravidanza a rischio l'eccesso di cautela non è mai troppo, ma in casi senza particolari problemi non ho mai capito questa tendenza a considerare la dolce attesa come una specie di malattia latente, che non ci permette più di fare determinate cose. L'incoscienza è l'eccesso opposto, ma con le dovute attenzioni non è necessario precludersi qualunque cosa si facesse volentieri prima di rimanere incinte. Tra queste c'è indubbiamente lo sport, che nessun medico - salvo casi di sport ad alto impatto - vieta alle mamme in attesa se lo si praticava già abitualmente. Vale anche per la danza. Ballare in palestra, in discoteca o ad un concerto si può e se si vuole si deve. Anzi, l'esercizio fisico fa bene sia alla mamma che al bambino e se lo si fa divertendosi tanto meglio.

Bisogna, appunto, usare qualche cautela. Da evitare nei primi tre mesi di gestazione, per il rischio del distacco della placenta, ma anche negli ultimi tre mesi, perché l'utero è molto appesantito dal bambino ormai piuttosto grande. Naturalmente va evitato in ogni caso se esiste qualche sintomo di rischio, per cui è sempre bene chiedere prima un parere al proprio medico. In caso non ci sia nulla che ve lo vieti formalmente, divertitevi pure.

Circa trenta minuti di esercizio di tipo aerobico al giorno fanno bene alla mamma e sono raccomandati dagli stessi medici. Camminare, nuotare ma anche ballare aiuta ad alleviare lo stress, a sviluppare una maggiore resistenza, a rafforzare i muscoli e ad allenare il sistema cardiovascolare. Tutti dettagli che fanno bene in senso generale e ci aiuteranno anche al momento del parto.

Scegliete un tipo di danza a basso impatto, che sia dolce. State attente a non scivolare, ad evitare i salti e tutti i movimenti troppo bruschi. Ascoltate il vostro corpo mentre danzate, il bambino potrebbe gradire e muoversi con voi. Curate attentamente la postura, proteggete la pancia e la schiena. Fate sempre un po' di riscaldamento muscolare prima di cominciare e un po' di stretching dopo. Idratatevi, naturalmente, perché sudando perderete liquidi. Siate caute e consultate immediatamente il medico se avvertite nausee, dolori all'addome, contrazioni, perdite di fluidi. Basterà scegliere attività dolci per divertirsi e tenersi in forma e di buonumore.

Via | GuiaInfantil

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail