Le coccole di Papà

coccole di papà

Al professore di ginnastica che mi chiedeva perchè preferissi il calcio alla pallavolo, risposi perchè al secondo mancava il contatto fisico, anche violento, del primo. Per me la pallavolo (so di sbagliare) era uno sport da donne. Con questi presupposti deve essere stato difficile per Debbie farmi capire il valore delle coccole, del contatto fisico tenero, con i propri bambini.

Adesso continuo a preferire il calcio alla pallavolo, ma sono contento di aver cambiato idea rispetto alle coccole. I gesti di tenerezza, le carezze, gli abbracci affettuosi fanno bene, a tutta la famiglia. Non voglio esagerare, ma mi sembra che le nostre due principesse ne abbiano acquistato in sicurezza ed autostima, per non parlare del forte legame familiare che si è creato.

Anche dopo una sgridata, basta che mi sieda accanto alla mia bella, qualche carezza, un abbraccio, e il grugno o la lacrimuccia volano via. Per non parlare della soddisfazione, tutta mia, della carezza ricevuta a gratis dalla piccola, solo perchè gli andava di farlo. Impagabile. Tutto gratis, al solo costo di abbandonare i preconcetti maschili e lasciarsi andare alle coccole con le bimbe.

p.s. oggi ho deciso di lasciare spazio a mio marito, il papà delle nostre due principessine
Foto | Danacea.

  • shares
  • Mail