Una mamma non può allattare al seno e cerca donatrici di latte su Internet: lo fareste?

Una mamma non può allattare e cerca donatrici di latte su Internet: lo fareste?

C'è grande solidarietà tra mamme, e ogni giorno ci rendiamo conto di quanto noi madri possiamo essere vicine e complici. Eva van Dok Pinkley, una ricercatrice di Brooklyn, ha avuto una bambina a settembre scorso ma non poteva allattare al seno perchè aveva subito una doppia mastectomia. A quel punto ha deciso di cercare qualche mamma disposta ad aiutarla. Ha fatto una segnalazione nella community di mamme sul sito MeetUp, e da quanto segnala Daily Mail, venticinque donne hanno risposto dicendo di essere disponibili a donare il proprio latte materno. Le donne che donano volontariamente il latte materno sono donatrici continue per scelta, donatrici per una volta sola o mamme che hanno impegnato il latte perchè ne hanno in abbondanza.

Eva, dopo una battaglia contro un cancro al seno aveva deciso di provare ad avere dei figli. Aveva abbandonato la speranza dopo gli aborti, i trattamenti di fertilità, ma quando ha scoperto che sarebbe arrivato un bambino, ha capito che non avrebbe potuto allattare al seno. Così ha cominciato ad effettuare una ricerca su Internet per trovare qualcuno che la aiutasse. Tra le mamme che hanno risposto c'era Kristi Guigliano un insegnante di piano che commenta così l'incontro emozionante con Eva:

"La prima volta che Eva ed io ci siamo incontrate, prima di tutto è stato molto emozionante, poi ho trovato di fronte a me qualcuno così perfetto, così vicino e così bisognoso di latte..."

Immagino i sentimenti provati in quell'incontro. Ci sono molti motivi per cercare delle donatrici di latte. Il primo per cui lo avrei fatto è nel caso in cui il mio bimbo avesse qualche problema particolare che lo rendesse fragile. Voi lo avreste fatto? Donne che hanno questo tipo di esigenza ce ne sono, e molte altre che decidono di donare il proprio: se avete in mente di voler dare una mano alle mamme in difficoltà che hanno bisogno di latte materno per i propri bimbi fragili o in condizioni cliniche precarie potete informarvi su Aiblud onlus, su cui trovate informazioni delle Banche del Latte Umano Donato.

Via | Parentdish
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail