Mamme dal parrucchiere

donna dal parrucchiere

Giusto l'altro giorno parlavo delle esigenze dei bambini e di quelle dei genitori. Mi aggiravo per il paese di montagna con un taglio che non vede il tocco di un parrucchiere da mesi, avevo voglia di una lunga doccia, di uno scrub, di una potentissima crema antirughe. Insomma, volevo un po' rimettermi in sesto.

Poi mi sono detta che stavo esagerando, che non sono cose importanti, che se hai vicino la famiglia il resto non conta. A farmi recuperare la lucidità, per fortuna, è arrivato il post di Itmom, da cui cito:

Tutto questo panegirico solo per tentare di spiegare cosa significano le vacanze per noi mamme: fare la spesa con i figli è solo uno dei tanti inconvenienti che ti toccano nei 3 lunghi mesi estivi di vacanze scolastiche, che poi non è nemmeno il peggiore. Andare dal parrucchiere è ben peggio, per cui di solito si evita fino all’inizio delle scuole, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti ‘Ma cosa hai fatto ai capelli?’, niente, appunto non ho potuto fare niente perché non posso andare dal parrucchiere.

Allora non sono la sola a sentire la mancanza di queste attenzioni e delle poche ore che la peste trascorre alla materna. Voi lettrici di Bebeblog cosa mi raccontate?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail