Schiaffi ai figli, attenzione a farlo in Svezia. Ti arrestano

schiaffo in Europa

Attenzione a dare uno schiaffo od uno scappellotto a vostro figlio quando siete in vacanza in Svezia. Da quelle parti è vietato, e rischiate di essere arrestati e processati per direttissima. Questo è quanto ha scoperto a proprie spese Giovanni, attualmente in attesa di giudizio a Stoccolma, perchè accusato di aver dato uno scappellotto al figlio dodicenne; poco cambierebbe se, come sostiene la difesa, Giovanni abbia solo strillato al figlio disubbidiente, perchè la legge svedese punisce anche i trattamenti offensivi, tra cui rientrano anche le lavate di capo.

Ora guardate la figura tratta da Wikipedia e sostituite la parola schiaffo con pena corporale; in rosso sono segnati i paesi dove il diritto di pena corporale è attribuito ad insegnanti e di genitori, in blu dove è riservato ai soli genitori, in verde i paesi dove la pena corporale vietata. Quindi non solo in Svezia non è tollerato lo schiaffo ai propri figli.

Devo dire che sono perplessa, sia per quanto accaduto, che per il concetto in generale. Per quanto è accaduto, perchè se la ragione del divieto è quella di proteggere i minori, vedere il proprio padre condotto via in manette (come accaduto realmente a Giovanni), mi pare un evento molto più traumatico. In via generale perchè ritengo lo schiaffo, quello inevitabile da utilizzare come ultima ratio, meritato, graduato secondo l'età (lo schiaffetto sul sederino per intendersi), spiegato al bambino, da farlo diventare un evento quasi irripetibile, uno strumento educativo, a volte indispensabile.

Immagine di Esurnir.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: