Come evitare le smagliature in gravidanza

sliceUna delle preoccupazioni di tutte le mamme in attesa sono senza dubbio le temibili smagliature, che talvolta compaiono per non andarsene mai più, lasciandoci più d’un ricordino e non dei più piacevoli del periodo della gravidanza. Di solito compaiono quando il pancione si fa più grande, durante gli ultimi mesi di gravidanza e subito dopo il parto. La pelle, molto in tensione dall’aumento del volume della pancia ma anche del seno, se non è sufficientemente elastica si “strappa” lasciando le famigerate strie. Come evitarlo?

Inizialmente sono azzurrognole o violacee e in questo caso c’è ancora la possibilità di porvi rimedio, mentre quando diventano biancastre è lì che resteranno per sempre a meno di non intervenire con tecniche più o meno invasive. La prevenzione è l’arma migliore che abbiamo a disposizione, prima di tutto con l’alimentazione. A mantenere la pelle elastica e idratata intervengono i cibi ricchi di vitamine A, E e C e di minerali come zinco e silicio.

Dall’esterno possiamo aiutarci con l’aiuto di creme specifiche pensate appositamente per le donne in gravidanza, che non contengono sostanze potenzialmente dannose per il feto se assorbite dalla pelle. Se si preferisce l’opzione naturale che è anche la più consigliata, priva di qualunque controindicazione, rivolgetevi a olio di mandorle dolci, olio di cocco o olio di rosa mosqueta. Quest’ultimo è più costoso ma si può utilizzare con buoni risultati anche alla primissima comparsa delle strie. Dovete però essere costanti, applicando tutti i giorni il prodotto dall’effetto elasticizzante.

Foto | Flickr

Via | EntrePadres

  • shares
  • Mail