Bebè in arrivo: come organizzarsi in casa e cosa serve davvero

Gravidanza: cosa fare prima che il bambino arrivi che renda l'attesa meno pesante? Quali sono state le tre cose che hanno reso i primi mesi con il bambino meno pesanti? O cosa avreste voluto fare che non avete fatto? Cose concrete, come organizzare le scorte di pannolini, i vestitini, assumere una persona per le pulizie o una tata per farvi aiutare, e così via.

Il quesito su Offbeatmama mi incuriosisce anche perchè personalmente nei primi quattro mesi di gravidanza ero attanagliata dalle nause tanto da non riuscire nemmeno a pensare a una possibilie pianificazione, e successivamente ero molto concentrata sui movimenti della piccola mentre fantasticavo su come sarebbe stata e cosa avremmo fatto insieme. E' stato un periodo molto emotivo e poco organizzativo...

A pensare che volevo arrivare all nascita del mio primo figlio iperorganizzata per far fronte ad ogni tipo di esigienza. Una cosa che invece ho fatto: ho letto alcuni libri sulla genitorialità per cercare di essere il più preparati possibile, ma non bastano mai. Sul blog ho scovato alcuni consigli interessanti di mamme che consiglierei anche io alle future mamme per sfruttare il tempo in maniera più concreta rispetto a quello che ho fatto io.

Via | Offbeatmama
Foto | Flickr

- Trovate un gruppo di madri o una community su Internet come gruppo di sostegno. Blogger, amici su Twitter, gruppi di mamme che allattano al seno possono aiutare.

- Fate un "minimo di programma" per il lavoro a casa e abituatevi alle nuove abitudini prima che arrivi il bimbo. Il piccolo non vi farà fare un granchè di cose

- Fate qualche prova per la preparazione dei pasti, o ideate eventuali ricettine per il neonato.

- Decidete dove mettere la postazione cambio (metterne più di una in casa può fare comodo) .

- Organizzate i pannolini e i vestitini del piccoli in cesti di vimini o bidoni di plastica per contenere e avere tutto a portata di mano, munitevi di un reggiseno supplementare per l'allattamento, comprate bavaglini, biberon per acqua e latte, pannolini, salviette, un vestitino in più, un cuscino per l'allattamento, e un libro.

- Fate shopping prima che arrivi il bimbo soprattutto se nasce d'estate. Quando è nata la mia prima a giugno faceva un caldo umido pazzesco, 40 gradi con un umidità al 70 per cento, e non si poteva di certo uscire con un bimbo così piccolo (il papà ha fatto le mie veci mentre io ero a casa). Fate scorte alimentari, acquistate i prodotti per l'igiene del piccolo, e un ciuccio.

- Tenete un sacchetto in più per il cambio (con salviette, crema, pannolini, fazzolettini di carta) da tenere in macchina nel caso in cui si dimentichi il sacchetto principale da qualche parte.

E voi quali consigli dareste?

  • shares
  • Mail