Facebook ci rende mamme peggiori?

baby facebookDopo la polemica che ha coinvolto le mamme in allattamento e Facebook, ecco emergere un altro spunto di discussione legato al social network più celebre del momento: stavolta Facebook si rende colpevole di esacerbare un isolamento, mascherato da socialità, di cui già le mamme soffrono, specie subito dopo il parto, quando ogni altro diversivo sociale è sospeso in nome della cura del neonato.

Non solo, il peggio è ancora da venire: l’accusa più grave che gli si muove è quella di distrarre fisicamente le mamme dai propri doveri per occuparsi di piantine virtuali, discussioni futili, gossip spicciolo. BoMoms usa addirittura una frase ad effetto ma esagerata: “stiamo creando piccoli orfani di Facebook”.

Non sarà una posizione esagerata, considerando che di hobby che possano sottrarre tempo al piccolo ce ne sono potenzialmente moltissimi – e spesso sono anche auspicabili per ristabilire un certo equilibrio psicologico sottraendosi all’esclusività predominante nei primi mesi di vita del bambino? Un padre che ami guardare le partite in tv è allora un cattivo padre perché passa la serata sul divano anziché con il proprio figlio (che magari se la dorme della grossa nella sua culla)?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail