I poveri nervi delle mamme

Donna che fa una faccia buffaUna delle mamme più tremende mai apparse sul piccolo e grande schermo, è Mrs. Bennet ovvero la mamma di Elizabeth Bennet, la protagonista di Orgoglio e pregiudizio, celebre romanzo di Jane Austen. L'interpretazione migliore, secondo me, è quella di Alison Steadman per la serie a puntate della Bbc (1995). La frase ricorrente che questa indisponente signora pronuncia continuamente è: i miei poveri nervi! Le figlie sopportano, il marito sopporta, i domestici sopportano.

Mi chiedevo se anche oggi noi mamme moderne ci lasciamo andare ad espressioni simili. A volte ho la sensazione che per cercare di corrispondere pienamente alla mamma perfetta, sotterriamo invece i nostri poveri nervi, sorridendo sempre e comunque, soprattutto davanti agli altri, dimostrando che siamo immuni ai crolli nervosi.

Una volta, riconosciamolo, non è che le donne avessero molta opportunità di rivendicare i propri diritti o di far sentire la propria voce e lamentarsi e dunque avere crisi isteriche, rifarsi sui propri figli era il minimo che potesse accadere. Oggi la sfida è trovare un equilibrio tra l'implosione per il troppo stress e la voglia di mandare a quel paese mezzo mondo. Io di solito implodo e non è una grande soluzione, lo ammetto. Voi cosa fate per non trasformarvi in madri super nove?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail