La famiglia camperista e rilassata

Logo mestiere di mammaSono un po' claustrofobica e per quanto mi attiri l'idea della libertà di movimento, non riesco a pensarmi chiusa in un camper. Proprio per questo mi ha incuriosito il post Una mamma in camper. Tutto il blog di mestieredimamma, in realtà, è piacevole e divertente. Se poi avete a cuore i temi dell'ecologia e del riciclo, troverete molti spunti interessanti (io ad esempio sfrutterò subito l'idea degli anellini realizzati con i bottoni).

In particolare sono stata colpita da quanto l'autrice afferma a proposito delle vacanze:

Ma non abbiamo voluto far fare loro il centro estivo anche questo mese. Hanno vissuto un anno impegnativo e tra scuola, nido e centro estivo si sono sciroppate la sveglia all’alba fino al 31 luglio, a parte una settimana. E’ giusto che per un mesetto almeno possano alzarsi quando vogliono, leggere tanti libri e addormentarsi più tardi o stare al parco fino alle 8, tanto è estate e chissenefrega, un po’ di anarchia ogni tanto ci sta, e anche il gusto di annoiarsi o di giochicchiare sul divano senza stress. Anzi direi che per loro è fondamentale!

Cosa c'è di strano in questo commento? La comprensione di una mamma verso l'impegno dei propri figli. Non sempre i genitori si rendono conto di quanto lavorino i nostri bambini, di quanto scuola e asilo siano impegnativi e di quanto sia importante per loro rilassarsi e stare in famiglia. Quello che per noi è un gioco per loro è imparare a vivere, a relazionarsi, conoscere il mondo e non è davvero poco. Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail