Come scegliere le mutandine per bambini? Se l’uso delle mutandine è ormai consolidato, possiamo attenerci a poche semplici regole: è importante che siano di puro cotone, con elastici comodi e con decorazioni che non infastidiscano (fiocchi, fiocchetti, riccetti possono dare molto fastidio sotto i pantaloni). Alcune mamme suggeriscono di non acquistare capi colorati, sia per facilitare il bucato sia per evitare che dannosi coloranti vengano a contatto con la pelle del bambino. In effetti ci sono ditte e siti, come I piccolissimi, che propongono articoli in cotone naturale e a prova di allergia ma i prezzi, ovviamente, salgono.

Personalmente sono convinta che vi siano marchi storici e qualificati che diano garanzie valide anche su prodotti realizzati con tessuti colorati. A volte persino nei discount ho trovato capi di biancheria di ottimo cotone, certificati. Ad ogni modo, non comprate subito molte mutandine. Quando è possibile, prendetene una per tipo, se avete dei dubbi, e testatele. Sarà anche il vostro piccolo a dirvi esplicitamente, se già grande, o a farvi capire a modo suo, se non parla ancora bene, quali trova comode. La sua pelle vi dirà se la qualità di quel cotone è soddisfacente.

Se invece, come nel mio caso, state comprando le prime mutandine per invogliare i vostri bimbi a lasciare il pannolino allora aggiungerei, contrariamente ai timori delle su citate mamme, di comprare capi colorati e divertenti: il bambino ne sarà incuriosito, si divertirà a scegliere quali indossare (anche se a volte le vorrà mettere sopra il pannolino, come mia figlia) e potrà così sentirsi grande.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto