Baby Jake: un bimbo di dieci mesi animato, la star di un nuovo show per bambini

Baby Jake: il programma con un bimbo di nove mesi protagonista
"Baby Jake" è un nuovo programma per bambini trasmesso dalla Bbc in Gran Bretagna, ibrido tra live-action e animazione, prodotto da Darrall Macqueen con la collaborazione di Jam Media.

Partito quest'estate con la prima stagione, il programma ha avuto un gran successo in madrepatria tanto che è in partenza anche il secondo blocco di episodi. Lo show narra di un bambino di dieci mesi che vive assieme ai suoi nove fratelli e i genitori in un mulino a vento tra colline dorate, e campi di grano. Ogni episodio è una nuova avventura per il piccolo Jake che si butta a capofitto alla scoperta del mondo con l'appoggio dei suoi amici animali Pengy Quin (un pinguino), il coniglio Nibbles, la scimmia Sydney e gli Hamsternauts (dei cricetini).

Il programma presenta un narratore bambino (scelta insolita per un programma per bambini che di regola è narrato da una voce fuori campo adulta). Tutti i fratellini sono ripresi nella vita reale ad inizio episodio, mentre nel corso dell'episodio Jake ha il corpo a cartoon e il volto come se fosse "ritagliato" e ricavato da una fotografia. I balbettii e i gorgoglii di Jake sono tradotti per i piccoli telespettatori da Isaac, il fratellino di sei anni.

La serie educativa insegna ai piccoli telespettatori il valore delle relazioni in famiglia e tra fratelli attraverso gli esempi della vita reale, e aiuta i piccoli a sviluppare le principali abilità sociali ed emotive che sono importanti nell'andamento della vita familiare. Inoltre aiuta i piccoli a scatenare l'immaginazione e la creatività.

La serie sarà trasmessa anche in Africa, Polonia, Asia, India, Sud America ed Australia il prossimo novembre. Ci auguriamo giunga presto anche in Italia. E' una serie bizzarra ma deliziosa e decisamente innovativa. Ha tutte le carte in regola per prendere il posto di programmi storici come i "Teletubbies" (al quale il nuovo show rende omaggio, nella scena d'apertura), o almeno è quello che sperano i produttori. Qui potete vedere alcune clip del programma.

Via | AnimationMagazine

  • shares
  • Mail